venerdì 21 novembre 2008

La Spezia: dialetto musicale

Ho recentemente acquistato in una libreria del centro cittadino un simpatico ed istruttivo volumetto sul dialetto della mia città, purtroppo ormai parlato solo da pochi "vecchi " spezzini rimasti coraggiosamente attaccati alle nostre tradizioni. Per fortuna nell'entroterra il dialetto è più coltivato e anche molti giovani lo parlano, ma ogni paese ha il suo, con parole ed inflessioni vocali anche diversissime tra loro e quindi temo che l'autentico spezzino, sia in fase di scomparsa, sostituito dal sempre più parlato "cinese" di cui innegabilmente ricorda molte sonorità..... Ecco un esempio ( non vi preoccupate, poi traduco!):
FRA FRE'
Aiei, 'nt'er bus, me a t'ho domandà:
"Te chini chì?"... E te, te m'è aresposto:
"A ne chino chì, a chino 'n pò ciù 'n là,
a catae a me 'n vago cian cianin
fin dar fornao". E me..."Pia 'npò 'n pan!"
E te, poi te me fé: "Ma ... t'o ten te?"
'Nte quer momento 'r bus i ha frenà.
"Ocio! Te cai! Mia che te t'atachi
se 'n te vè fae mao!"... Cao me Luigin
m'è vegnù 'n dùbio: " a sémo segùi,
de ne ésse cinesi, noi spezìn?"
Aloa, la m'è senbrà tùto ciù ciao:
ciànteghe 'n ciòdo 'n sima e ... tasi bao!
Luigi Bardetti
Traduzione: Tra fratelli - Ieri sull'autobus, ti ho domandato: " Scendi qui?"... e tu mi hai risposto: "Non scendo qua, scendo un pò più avanti, a comprare vado piano piano fino dal fornaio". E io..." Prendi un pò il pane!" E tu poi mi hai detto: " Ma ...lo tieni tu?": In quel momento il bus ha frenato. " Attento! Cadi! Devi attaccarti se non vuoi farti male!"... Caro il mio luigino mi è venuto un dubbio: " Siamo sicuri di non essere cinesi, noi spezzini?" Allora, mi è sembrato tutto più chiaro: piantaci un chiodo in cima e ... tazi bao!
Ciao

mercoledì 12 novembre 2008

Stufetta



Finalmente fa un pò di freddo, so che qualcuno mi odierà, ma quando ce vò ce vò. La stufetta comunque va che è una meraviglia... speriamo che adesso arrivi anche un pò di sole!

Il micione intanto si prede il calduccio... tanto lui non si brucia!

domenica 9 novembre 2008

Panorama

Sabato si è aperto uno spiraglio nelle nuvole....
Questo è il borgo di Vernazza visto dalla strada dei Santuari!